Descrizione

ISOLA DINO E ARCOMAGNO :

Partenza da San Nicola Arcella (ORARI DA CONCORDARE). Visiteremo l’Isola Dino, la maggiore delle due isole calabresi, affiancheremo la Grotta Azzurra così chiamata per le sue particolari acque e la Grotta del Leone con il suo inaspettato guardiano. Costeggeremo il frontone dell’isola, parte occidentale della stessa. Spostandoci sul lato nord dell’isola noteremo numerose insenature tra le quali spiccherà la suggestiva Grotta del Monaco dove potrete ammirare ciò le nel tempo l’acqua è stata capace di imprimere nella roccia; Tutto cio sormontato da una fitta vegetazione fatta da lecci, mirto, piccole palme nane e graziose primule palinuri.

La navigazione prosegue verso la costa di San Nicola Arcella in modo da poter ammirare l’Arcomagno meta ambita per il suo maestoso arco che incornicia una baia da fiaba, il porticciolo naturale di San Nicola Arcella, Torre Crowford chiamata così in onore dello scrittore Francis Marion Crowford che la scelse nei suoi lunghi soggiorni e Torre Dino divenuta ora un B&B, la baia del “Zuongolo”,l’ “orecchio di Francidormo”, punta Dino e la baia del Carpino, confine tra San Nicola Arcella e Scalea. Sosta prevista di circa 45 minuti nella baia del Saraceno.

Durata escursione: circa 2 ore

COSTO PER PERSONA: € 15,00 RAGAZZI (5-15ANNI): € 10,00

PARTENZE GIORNALIERE.

GOLFO DI POLICASTRO

Partenza da San Nicola Arcella ore 9.00. Da subito la navigazione diventa entusiasmante, lasciata alle spalle la baia di San Nicola Arcella, incorniciata tra la torre vedetta Aragonese e la baia del Saraceno, tra i paesaggi marini più ammalianti e visitati dell’intero golfo di Policastro, come il suggestivo “ARCO MAGNO”. Più avanti incroceremo l’isola di Dino da cui si diffonde il singolare profumo di mirto che renderà ancor più mediterranea la nostra navigazione sarà possibile visitare la nota “GROTTA AZZURRA”.
La rotta prosegue dritta, lungo il litorale praiese, e di Tortora; mirabile il monte Vingiolo che domina sulla cittadina e che lascia intravedere alla sua base il “SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA GROTTA”.
Poche miglia e la Calabria sarà doppiata, entrando di fatto nelle acque territorialmente amministrate dalla regione Basilicata, da qui in avanti e senza conoscere mai momenti di monotonia, a dare spettacolo saranno le sedici miglia marine della costa di MARATEA.
Costeggeremo le località:
“LA SECCA DI CASTROCUCCO”, qui la tipica macchia mediterranea arriva a sfiorare le cristalline acque del mare più volte insignito della bandiera blu;
“PUNTA CAINA” dominata da un cucuzzolo roccioso a picco sul mare, quasi interamente rivestito di cespugli di mirto rosso, sulla sua sommità è insediata una delle 356 torri vedette Aragonesi, nelle antiche carte veniva riportata col nome Torre Caja, di questi avamposti militari durante la nostra crociera avremo l’occasione d’incrociarne una moltitudine, alcuni, oggi sono stati convertiti in residenze mondane;
la “BAIA D’ILLICINI”, è una delle più suggestive di tutto il territorio costiero marateoto, compresa tra la spiaggia di Cala Jannita a nord e quella del Macarro a sud, nell’insieme costituiscono un esteso parco naturale frequentato dalla gran parte dei villeggianti;
“Il porto turistico con il borgo dei marinai” adagiato sugli scogli a picco sul mare, rappresenta il sito della cittadina lucana sicuramente tra i più pittoreschi e rappresentativi;
“l’Ogliastro”, con la sua fitta pineta che si estende fino a sfiorare il mare, è su uno dei pochi spiazzi naturali che è insediata la torre “imperatrice” così veniva chiamata la torre Santavenere, una delle più grandi;
“Cersuta”, caratterizzata da intense macchie di verde e da un’estesa falesia, che culmina con lo sperone roccioso di “Apprezzami l’Asino”;
“Acquafredda”, è l’ultima frazione a nord del comune di Maratea, nota per la presenza di villa Nitti, dimora del noto statista lucano, ma ancor più impresse nella storia d’Italia vi furono le vicende rivoluzionarie d’opposizione alla dominazione francese, furono proprio le spiagette di Acquafredda testimone di eroiche gesta del risorgimento meridionale.
Ancora un miglio di mare, doppiato il “Canale di Mezzanotte”, entreremo nelle acque campane del comune di Sapri.Proseguimento per Marina di Scario, dove verrà effettuata sosta per il pranzo e per ammirare questo splendido borgo di pescatori. Scario è l’ultimo comune costiero a sud del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, è la seconda area protetta nazionale per estensione dopo il Parco Nazionale del Pollino. Conclusa la sosta, visiteremo Baia degli Infreschi e inizieremo la navigazione di rientro per arrivare a San Nicola Arcella intorno alle ore 17.30 circa.

Prezzo: € 40,00 adulti € 25,00 ragazzi (5-15 anni)

PARTENZA SETTIMANALE (in genere giovedi o venerdi) A RAGGIUNGIMENTO DELLE 50 ADESIONI.

COSTA DI MARATEA

Partenza da San Nicola Arcella, visiteremo la Baia con lo splendido Arcomagno, ci sposteremo verso nord visitando l’Isola Dino e le sue grotte maggiori: Grotta Azzurra e Grotta del Leone. Durante la navigazione avremo modo di ammirare il litorale di Praia a Mare e Marina di Tortora. La Foce del fiume Noce segnerà il confine tra Calabria e Basilicata accogliendoci nelle cristalline acque della costa di Maratea. Rimarrete stupiti dal susseguirsi di piccole baie: LA SECCA DI CASTROCUCCO”, “PUNTA CAINA” la “BAIA D’ILLICINI” giungeremo infine al porto turistico con il borgo dei marinai adagiato sugli scogli a picco sul mare. Durante la navigazione verrà effettuata una sosta per il bagno di circa 45 min.
Durata escursione: 4 ore
Prezzo: € 25,00 adulti € 15,00 ragazzi (5-15 anni)
PARTENZA SETTIMANALE al raggiungimento delle 20 adesioni
LE DUE ISOLE –Novità!-
“Dino&Cirella”
Partenza da San Nicola Arcella. Pochi minuti di navigazione e ammirerete il Maestoso Arcomagno che fa da cornice ad una splendida spiaggetta, accanto a lui, più piccolo ma di uguale importanza, vi è l’Arco di Enea. Il confine tra San Nicola e Praia a mare è impercettibile e voltandoci appena ci troveremo già a costeggiare L’Isola Dino portandoci in prossimita’ delle sue meravigliose Grotte, tra le quali quella Azzurra e quella del Leone. Sulla sua sommità la torre dell’Isola guarda al mare tra boschi di leccio e mirto. Con L’isola alle spalle e dirigendoci verso sud ammireremo La torre Costiera Crawford, la torre Dino, e tutte le particolari insenature di una costa che termina a Scalea; il litorale si fa basso e diventa spiaggia, spezzata solo da Torre Talao, altra torre costiera simbolo di Scalea che una volta si ergeva su un piccolo promontorio circondato dal mare. Inizieremo cosi la navigazione che ci portera’ dritti alla seconda ed ultima Isola Calabrese, Cirella. La sua torre Costiera avvolta da boschetti di euforbio e limone come un guardino stanco ammira le profondita’ del mare che custodiscono tesori ben più antichi, si pensi infatti che nelle acque che circondano l’isola vennero ritrovati reperti archeologici di epoca romana. Le rocce screziate dell’isola rivelano la sua caratteristica calcarea e danno vita ad una serie di insenature e grotte sommerse di ineguagliabile bellezza. E’ ora il tempo di un piccolo bagno al largo tra le acque cristalline. Risaliti a bordo riprenderemo la rotta di rientro ma solo dopo aver ammirato dal mare le bellezze dell’antico agglomerato di Cirella, con tutte le sue leggende. Giunti nuovamente nel territorio di Scalea sara’ prevista una sosta a terra. (da concordare ulteriori dettagli)
Durata dell’escursione 5 ore.
Prezzo: € 30,00 adulti € 15,00 ragazzi (5-15 anni)
PARTENZA SETTIMANALE al raggiungimento delle 30 adesioni

Il periodo di riferimento per i su descritti itinerari è quello che va da Aprile ad Ottobre.
Tutti i costi si riferiscono a Partenza da San Nicola Arcella presso l’imbarco sito al Lido San Nicola. Eventuali Partenze da Scalea possono essere accordate con una maggiorazione sul biglietto di € 3,00.

Ricordiamo che il luogo d’imbarco a San Nicola Arcella è dotato di servizi e chiosco bar dove poter gustare piatti veloci.

Ricordiamo inoltre che facendo seguito alle normative attualmente vigenti per il contenimento del contagio da covid 19 , ogni singolo passeggero e’ chiamato a compilare e sottoscrivere con le proprie informazioni personali (nome e cognome, indirizzo recapito telefonico e firma) il registro delle presenze. Sara’ inoltre presente a bordo una breve nota informativa recante le soluzioni utilizzate per la sanificazione dell’imbarcazione al fine di prevenire eventuali reazioni allergiche.

All’imbarco potra’ essere effettuata misurazione della temperatura corporea.

Tutti i passeggeri dovranno munirsi dei dispositivi di protezione individuale e indossarli per tutta la durata del viaggio.

Ricordiamo che per eventuali prenotazioni, puo contattarci telefonicamente ai numeri riportati.

Grazie ancora e a presto.

STAFF GALATEA

3382236744 FRANCESCA

3497501955 LUCA

it Italian
X

Contatta la struttura